Agenti di Commercio Roma - F.N.A.A.R.C. al servizio degli Agenti

Redazione FNAARC Roma - Roma, 26 Ottobre 2012
Redazione FNAARC Roma

PEC Obbligatoria per gli Agenti di Commercio

Ecco i termini entro i quali le imprese individuali devono mettersi in regola con il "Decreto Crescita 2".

Il Decreto Crescita 2, tra le altre cose, estende alle imprese individuali l’obbligo di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (c.d. PEC).

Tale estensione, secondo l’art.5 comma 1 del Decreto stesso, è immediata per tutte le imprese individuali che si iscrivono al Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese artigiane successivamente alla data di entrata in vigore del Decreto stesso (20.10.2010).

Le imprese che invece risultano iscritte prima della data sopracitata dovranno depositare, presso l’Ufficio del Registro delle Imprese competente, il proprio indirizzo PEC entro il 31.12.2013. Continua »

Redazione FNAARC Roma - Roma, 23 Ottobre 2012
Redazione FNAARC Roma

IRAP – Delega per la Revisione del Sistema Fiscale

L'impegno della FNAARC per un passo verso la giusta direzione.

Alla Commissione Finanze della Camera è stato introdotto un emendamento al disegno di legge recante la delega per la ”revisione del sistema fiscale” al fine di “chiarire la definizione di autonoma organizzazione ai fini della assoggettabilità all’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) dei professionisti e dei piccoli imprenditori”

Questo grazie all’impegno del Presidente della FNAARC Adalberto Corsi che si è incontrato varie volte con i massimi esponenti del Governo e del Parlamento italiano per cercare una soluzione condivisa che consenta agli agenti che ne hanno diritto l’esenzione dell’IRAP.

Ovviamente è ancora presto perché la legge ha bisogno di più passaggi parlamentari, ma comunque resta un passo in avanti nella direzione giusta. Continua »

Lorenzo Bianchi - Roma, 19 Ottobre 2012
Lorenzo Bianchi

Importanti Novità nel Commercio dei Prodotti Agricoli e Alimentari

Disposizioni dell'Art.62 D.L. del 24.01.2012 in vigore dal 24 Ottobre.

In allegato testo ed elenco Pratiche Sleali relative all’art.62 del Decreto Legge 24.01.2012, il quale porterà disposizioni che influiranno direttamente nelle attività degli Agenti di Commercio. Continua »

Lorenzo Bianchi - Roma, 12 Ottobre 2012
Lorenzo Bianchi

La Competenza Territoriale

Dove va svolta l’eventuale conciliazione in sede sindacale o l’eventuale causa.

In un momento così grave di crisi finanziaria, ed in cui le liti tra agenti e preponenti s’accentuano, vorremmo ricordare come l’eventuale conciliazione in sede sindacale o l’eventuale causa debbano esser svolte presso “il domicilio dell’agente” (e non presso la sede del mandante).

L’art.413 c.p.c., al quarto comma, dispone infatti che:

Competente per territorio per le controversie previste dal numero 3) dell’articolo 409 è il giudice nella cui circoscrizione si trova il domicilio dell’agente, del rappresentante di commercio ovvero del titolare degli altri rapporti di collaborazione di cui al predetto numero 3) dell’articolo 409.

Non solo; la legge procedurale stabilisce anche che:

Sono nulle le clausole derogative della competenza per territorio.

Quindi, qualora in un contratto di agenzia sia prevista una competenza territoriale diversa da Continua »

Lorenzo Bianchi - Roma, 28 Settembre 2012
Lorenzo Bianchi

Le Condizioni dell’Indennità di cui all’Art.1751 Cod. Civ.

Quando l'Agente per legge può pretenderla.

Una volta cessato il rapporto, l’Agente potrà pretendere l’indennità di legge solo qualora ricorrano le condizioni dettate dal primo comma dell’art. 1751 cod. civ., che recita:

Art. 1751. (Indennità in caso di cessazione del rapporto). – 1.  All’atto della cessazione del rapporto il preponente è tenuto a corrispondere all’agente un’indennità se ricorrano le seguenti condizioni:

l’agente abbia procurato nuovi clienti al preponente o abbia sensibilmente sviluppato gli affari con i clienti esistenti e il preponente riceva ancora sostanziali vantaggi derivanti dagli affari con tali clienti; il pagamento di tale indennità sia equo, tenuto conto di tutte le circostanze del caso, in particolare delle provvigioni che l’agente perde e che risultano dagli affari con tali clienti.

Quindi sostanzialmente il diritto sussiste:

o quando l’agente abbia procurato Continua »

edicola - Roma, 25 Settembre 2012
edicola

In prima linea in difesa delle pensioni per gli Agenti di Commercio

Il presidente Corsi risponde sull'età pensionabile dei Rappresentanti

Articolo pubblicato sul quotidiano nazionale Il Sole 24 Ore del 24.09.2012 (cliccando sull’allegato è possibile visualizzare la pagina in originale) 

Abbiamo chiesto ad Adalberto Corsi, Presidente nazionale FNAARC, di rispondere ad alcune domande sull’innalzamento del­l’età pensionabile a 67 anni.

La questione dell’innalzamento dell’età pen­sionabile per gli agenti e rappresentanti di commercio è di stretta attualità. Abbiamo sentito sul tema Adalberto Corsi, Presidente di FNAARC, il più rappresentativo sindacato della categoria.

«La questione è assai chiara e poco si presta a interpretazioni demagogiche: da un lato ci siamo noi, nettamente contrari all’innalzamento immediato dell’età pen­sionabile da 65 a 67 anni e dall’altro c’è il Ministero del Lavoro, che intende applicare dal 1° gennaio 2013 questo “scalo­ne”. Quando dico noi intendo tutte le parti sociali, che Continua »

Lorenzo Bianchi - Roma, 25 Settembre 2012
Lorenzo Bianchi

Le Variazioni Contrattuali

Quando l’Agente di Commercio può opporsi alle iniziative della Casa Mandante

Gli Accordi Economici Collettivi consentono al preponente di modificare (o meglio peggiorare) il contenuto economico del contratto di agenzia (ossia le misure delle provvigioni e/o la zona e/o l’elenco clienti e/o l’elenco dei prodotti).

Tuttavia le disposizioni collettive stabiliscono il limite del 20%, oltre il quale l’agente potrà rifiutare la variazione contrattuale e così produrre la cessazione del rapporto per iniziativa del mandante.

“Ad esempio”, l’art. 2 dell’AEC dell’industria così recita:

Le variazioni di zona (territorio, clientela, prodotti) e della misura delle provvigioni, esclusi i casi di lieve entità (intendendosi per lieve entità le riduzioni, che incidano fino al cinque per cento del valore delle provvigioni di competenza dell’agente o rappresentante nell’anno civile precedente la variazione, ovvero nei dodici mesi antecedenti la variazione, Continua »

Thor Evans Carlson - Roma, 25 Settembre 2012
Thor Evans Carlson

Enasarco e il Nuovo Regolamento

Chiarimenti e Effetti sui nuovi provvedimenti per gli Agenti di Commercio

Care Colleghe, cari Colleghi,

La maggior parte di Voi avrà saputo del nuovo vincolo, recentemente approvato, per la sostenibilità  cinquantennale imposto all’Enasarco e a tutte le Casse Previdenziali private dall’art.24, comma 24, D.L. 6 dicembre 2011 (Decreto Salva Italia), convertito con Legge 22 dicembre 2011, N.214 e successive modifiche e integrazioni.

Molti avranno letto quanto detto da alcune Associazioni Sindacali con lancio di referendum e petizioni via Web.

Desidero fare chiarezza, rintuzzando i facili populismi e le fuorvianti demagogie.

La Situazione – I Fatti :

una delle Riforme più dure e spietate di questo Governo dei Tecnici sul tessuto sociale è quella del Welfare.

La vita media (per fortuna) si e’notevolmente allungata e l’asticella dell’età pensionabile è inevitabilmente salita.

L’INPS, adeguandosi immediatamente, allungò  i termini di pagamento Continua »

Redazione FNAARC Roma - Roma, 20 Settembre 2012
Redazione FNAARC Roma

F.N.A.A.R.C. raggiunge il massimo risultato con l’Enasarco

A buon fine la trattativa contro lo spostamento dell’accesso alla pensione per gli Agenti di Commercio.

F.N.A.A.R.C. a partire dallo scorso mese di agosto ha avviato, insieme alle parti sociali, una complessa trattativa con ENASARCO per contrastare il Disegno di Legge 201/2011 art. 24 comma 24 del Ministero del Lavoro, le cui disposizioni obbligavano a spostare l’accesso alla pensione da 65 a 67 anni a partire dal primo gennaio 2013.

Pur nei tempi ristretti richiestici dalla prima convocazione, abbiamo raggiunto nella giornata di ieri l’accordo più favorevole possibile ed ENASARCO si è immediatamente attivata a presentarlo ai Ministeri competenti.

Il primo e significativo risultato raggiunto è che l’inizio dell’innalzamento dell’età’ pensionabile si sposta dal primo gennaio 2013 al 2017 per gli uomini e al 2021 per le donne. Sino ad allora nulla cambia.

Il secondo risultato ottenuto è il Continua »

Redazione FNAARC Roma - Roma, 13 Settembre 2012
Redazione FNAARC Roma

Automobili per gli Agenti di Commercio

Invariata la percentuale della deducibilità all'80% per i rappresentanti.

Riforma del Mercato del Lavoro: Disposizioni Fiscali – Legge 28 Giugno 2012, n.92.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 3 luglio 2012 è stata pubblicata la legge n. 92 del 28 giugno 2012 recante: “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita”.

La legge n. 92/2012 in esame contiene alcune disposizioni di carattere fiscale volte a reperire risorse per finanziare la riforma del lavoro.

In particolare si segnala quanto segue: 1. si riduce dal 40% al 27,5% la misura della deducibilità delle spese e gli altri componenti negativi relativi ad autovetture e autocaravan non destinati ad essere utilizzati esclusivamente strumentali all’attività propria dell’impresa (art. 164, comma 1, lett. b) del D.P.R. n. 917/1986). La nuova disposizione si applica Continua »